In un Mondo Lontano

Stanotte ho sognato.Ero in un altro mondo, in un universo parallelo lontano dal nostro conosciuto.Un mondo diverso, popolato da strane creature.Creature antropomorfe non dissimili da noi, seppur molto diverse.Creature che condividono ogni giorno della loro vita assieme ai loro simili: utilizzano piattaforme tecnologiche per comunicare, per restare connessi gli uni agli altri. Infarciscono questi socializzanti di fotografie, video, pensieri. Raccontano a tutti i cazzi loro, … Continua a leggere In un Mondo Lontano

Affinché Tu Possa Vedere i Colori della Musica | La Mostra

Affinché tu possa vedere i colori della musica. Comunicato stampa. Il giorno 4 febbraio 2021 in Trieste, alla Cappella Underground c/o Mediateca di Via Roma 19, avrà luogol’apertura della Personale del fotografo Daniele Peluso.Sono 10 le immagini rielaborate dal fotografo triestino con Tecnica Polaroid Mosaico.Ricordiamo il fine benefico al quale tende la mostra; le immagini saranno vendute all’asta sulla paginaInstagram del fotografo, in favore dell’Associazione … Continua a leggere Affinché Tu Possa Vedere i Colori della Musica | La Mostra

Affinché Tu Possa Vedere i Colori della Musica | Intervista per truemetal.it

uno stralcio dell’intervista per truemetal.it in occasione della presentazione della mostra personale “Affinché tu possa vedere i colori della Musica”, prevista in calendario nonappena le condizioni sanitarie lo permetteranno Continua a leggere Affinché Tu Possa Vedere i Colori della Musica | Intervista per truemetal.it

Affinché Tu Possa Vedere i Colori della Musica | IL VIDEO

Affinché tu possa vedere i colori della musica. È stata un’inaugurazione fuori dal comune, me ne rendo conto, quella di ieri sera. Presentare a parole una mostra fotografica è stata un’esperienza del tutto nuova, dovuta ai difficili momenti che stiamo vivendo. Ciò nonostante Fotografia Zero Pixel ha deciso di non fermarsi, dando agli autori delle personali la possibilità di “inaugurare” la propria mostra in modo … Continua a leggere Affinché Tu Possa Vedere i Colori della Musica | IL VIDEO

Affinché Tu Possa Vedere i Colori della Musica

Ho passato un tempo che non so definire, sotto quel palco, col cuore in gola, la macchina fotografica in mano e gli amici con la birra fresca ad aspettare fuori dal pit. Ho avuto l’onore di portare la fotografia “fatta bene” in quella che per anni è stata la mia seconda casa: Truemetal.it Continua a leggere Affinché Tu Possa Vedere i Colori della Musica

Trenta settembre

Un anno. Il tempo è passato così, silenzioso, come il passo di un gatto guardingo su di una intarsiata libreria in mogano.Un anno strano, difficile. Ricordo ancora quel trenta settembre di un anno fa: non potrò dimenticarlo mai. Piansi ininterrottamente tutto il giorno. Come faccio adesso, mentre scrivo questa lettera aperta.Non era mai successo prima d’allora e, a memoria, non successe più. Piansi talmente tanto … Continua a leggere Trenta settembre

Fotografi molto meglio di quanto scrivi. (Cit.)

Fotografi molto meglio di quanto scrivi. Spesso le cose migliori sono quelle che vengono di getto, sentite, non pensate o pre-digerite. La sincerità, anche se cruda e tagliente, è l’unica vera risorsa comunicativa che tutti abbiamo a disposizione in egual misura. È un bene prezioso che non va sperperato né taciuto. Perché quello che spesso può sembrare far male, in realtà, era proprio quello di … Continua a leggere Fotografi molto meglio di quanto scrivi. (Cit.)

Il Manifesto dell’Uomo Comune.

Tanti anni fa, probabilmente più di cinque anche se la memoria mi inganna, dopo un lungo viaggio con un uomo d’affari, scrissi quello che per alcuni amici fu il “manifesto dell’uomo comune”. Taluni derisero lo scritto, altri mi ringraziarono, fedeli tutti a quella libertà espressiva che ho sempre apprezzato. Perché lo scrissi? Forse per esorcizzare quell’uomo comune che, tanti anni addietro, cercava di insidiare anche … Continua a leggere Il Manifesto dell’Uomo Comune.

Ricordo quel Giorno in cui sono Morto

Ricordo, come fosse ieri, quel giorno in cui sono morto. Giovane, bello, pieno di speranze e sogni, amato. Non mi mancava nulla e, se non altro, di sicuro non mi mancava una pallottola in pieno petto, sparata da un un altro giovane come me. Bello, pieno di speranze e sogni, amato – mi fa piacere credere. Quel giorno, alle pendici del Matajur, toccò a me.Amara … Continua a leggere Ricordo quel Giorno in cui sono Morto